Leggere per non dimenticare - Anna Benedetti

Giuseppe Culicchia, ex libraio, è figlio di un barbiere siciliano e di un'operaia piemontese. Ha pubblicato una trentina di libri con i maggiori editori italiani ed è tradotto in dieci lingue. Dal suo long seller Tutti giù per terra, ristampato da oltre venticinque anni, presente nelle antologie scolastiche e incluso nella collana 900 Italiano, è stato tratto l'omonimo film. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Il paese delle meraviglie (2004), Torino è casa mia (2009), Brucia la città (2009), Sicilia, o cara (2010), Venere in metrò (2012), E così vorresti fare lo scrittore (2013), Mi sono perso in un luogo comune (2016), Il cuore e la tenebra (2019), E finsero felici e contenti (2020). Ha tradotto tra gli altri Mark Twain, Francis Scott Fitzgerald e Bret Easton Ellis.

Gian Bruno Ravenni, laureato con Rosario Villari, si occupato di storia della Toscana moderna e contemporanea pubblicando lavori sulla storia amministrativa e sulla demografia della Toscana moderna. Dal 2004 stato Coordinatore dell’Area Cultura della Regione Toscana dopo essersi occupato di scuola ed aver diretto i settori biblioteche e musei.