W la scuola!
Indice del percorso Allieve ... al lavoro!

Clicca qui per ingrandire
Disegno di un bavaglino da ricamare, eseguito da un'allieva delle scuole Leopoldine
( ASCFi, Scuole Leopoldine, b. 9629bis, 210 ).
Clicca qui per ingrandire
Disegno di un ricamo da realizzare, eseguito da un'allieva delle scuole Leopoldine
( ASCFi, Scuole Leopoldine, b. 9626bis, 210 ).
Cosa facevano a scuola le bambine e le ragazze? Imparavano sì a leggere e a scrivere, ma soprattutto venivano educate a divenire "buone e industriose madri di famiglia", capaci di far la maglia, di cucire, e di non sperperare i soldi guadagnati con il loro lavoro. Ecco esattamente che cosa si poteva imparare alle Leopoldine: "i primi doveri di religione, ed il catechismo, le regole della decenza, e pulitezza conveniente allo stato delle ragazze, il leggere, scrivere, abbaco, e lavori donneschi di maglia, cucito e tessere tanto di nastri che di veli, panni lini, e lani di qualunque genere, e drappi in seta larghi e stretti". Ogni fanciulla poteva portarsi da casa il materiale da lavorare, altrimenti le maestre si interessavano di prendere la merce da privati, botteghe e negozi riconsegnandola lavorata in cambio di onesti pagamenti. I guadagni venivano amministrati dalla cassa di ogni scuola, in modo che ad ogni allieva fosse data settimanalmente una paga in proporzione alle sue abilità e al lavoro svolto.
Home Archiview